Vasto e piazza Garibaldi: Perrella, emergenza sociale. Municipalità lasciata sola. Autorità intervengano

Campania Felix

16/05/2018

758 visualizzazioni

“I gravi episodi di violenza che si stanno susseguendo ed intensificando nella zona del Vasto e di piazza Garibaldi tra gruppi di immigrati in lotta tra loro per il controllo del territorio esigono un intervento urgente di tutte le Autorità competenti: Comune, Prefettura e Questura. Come Municipalità abbiamo mandato decine di esposti per denunciare questa grave situazione, ma ancora non si intravede un’azione diretta ed incisiva per garantire e tutelare la sicurezza dei cittadini. Non si può continuare ad ignorare un pezzo di città completamente abbandonata a se stessa e, di certo, la Municipalità da sola non può farcela a fronteggiare questa vera e propria emergenza sociale”. A dichiararlo è Giampiero Perrella, Presidente della IV Municipalità all’indomani dei nuovi episodi di violenza e criminalità che si sono verificati nelle zone adiacenti la stazione centrale.

“Nelle strade a ridosso di piazza Garibaldi -continua Perrella- tra risse, aggressioni, spaccio di droga, accoltellamenti e mercatini abusivi fino a tarda notte, si sta perdendo il controllo del territorio. Basta vedere i tanti video dei cittadini che circolano in rete per farsi un’idea di quello che sta accadendo. Chi ha trascinato una parte della città in questa situazione, decidendo di concentrare il 70% dei Centri di Accoglienza Straordinari nella zona della stazione centrale, ha il dovere adesso di tirarci fuori da questa emergenza. E la Prefettura ha precise responsabilità in tal senso. Sono certo che qui non si tratta di razzismo, anzi parliamo di una zona che per decenni ha convissuto pacificamente con etnie e culture diverse, e ci dissociamo apertamente da qualsiasi tentativo di strumentalizzazione politica del disagio dei cittadini. Ma esiste un grave problema di legalità, di ordine pubblico e di sicurezza che rischia di coinvolgere una fetta di residenti esasperati, di persone perbene, in atti di ribellione contro chi delinque. Le istituzioni tutte hanno il dovere di intervenire per impedire che ciò accada”.

“Agli annunci dei Comitati per l’ordine e la sicurezza pubblica, troppo spesso disattesi, -conclude Perrella- adesso è necessario che seguano i fatti. A tal fine rivolgo un appello al sindaco de Magistris affinché possa far sentire con forza questo grido d’allarme alle massime autorità competenti e sviluppare subito un piano di azione efficace, che possa ripristinare la legalità e restituire dignità e decoro al quartiere. Ormai non c’è più tempo da perdere perché quello che i cittadini sono costretti a subire ogni giorno è arrivato al limite di ogni sopportazione”.


Giampiero Perrella
Presidente IV Municipalità – Comune di Napoli

Comments

comments

Condivi il post su: