World Blood Donor Day 2020: sarà l’Italia il paese ospitante

Campania Felix

12/06/2019

1.036 visualizzazioni

Napoli – Francesco Topo.

Mercoledì 12 giugno, alle ore 11.30, presso la Camera di Commercio di Napoli, si è tenuta la conferenza stampa per presentare le iniziative programmate dall’Avis comprensorio Napoli 1 in vista della giornata mondiale del donatore di sangue del prossimo venerdì 14 Giugno.  Durante la mattinata è emersa un’importantissima notizia: sarà l’Italia ad ospitare l’evento globale dell’edizione 2020 del World Blood Donor Day, celebrato dall’Organizzazione Mondiale della sanità ogni anno il 14 Giugno. L’assegnazione di questo evento all’Italia è un riconoscimento al nostro sistema sangue e alla generosità dei nostri donatori che insieme riescono a garantire l’autosufficienza all’Italia sia per gli interventi urgenti che per migliaia di pazienti che dipendono quotidianamente dalle trasfusioni e dai medicinali plasmaderivati. Sarà anche l’occasione per promuovere in tutto il mondo il modello del sistema sangue italiano che grazie alla donazione volontaria, anonima, non remunerata, responsabile e periodica garantisce terapie salvavita a tutti i pazienti che ne hanno necessità. L’iniziativa, coordinata dal Centro nazionale sangue, ha ricevuto l’appoggio delle principali associazioni di pazienti e società scientifiche nell’ambito della medicina trasfusionale e delle malattie del sangue. La nazione vincitrice realizzerà la campagna di comunicazione ufficiale dell’Oms e organizzerà eventi scientifici, celebrativi e di promozione della donazione con la partecipazione di una delegazione dei dirigenti dell’Organizzazione. Il World Blood Donor Day è stato istituito nel 2004 per opera dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa internazionale, della Federazione Internazionale delle Organizzazioni di Donatori di Sangue (FIODS/IFBDO) e della ISBT, International Society of Blood Transfusion.

 

Comments

comments

Condivi il post su: