GIORNATE ECOLOGICHE MA STRADE VUOTE, AD ISCHIA. ULTIME NOTIZIE E PROPOSTE.

Campania Felix

30/09/2019

570 visualizzazioni

(Anna Smimmo) – Ieri, domenica 29 settembre 2019, presso il Comune di Ischia, si è tenuta la mattinata ecologica. Fatto salvo la presenza dello stand della Coldiretti e del presidio sanitario di prevenzione del diabete, le strade apparivano completamente vuote. Infatti, al contrario di come è stato fatto in passato, per strada non è stata organizzata nessuna attività destinata a ragazzi e bambini e chi non è sceso in bicicletta o ha avuto, come noi, l’intuizione di portare con se un pallone, avrebbe trovato il deserto. Per non parlare dei disagi che senza la presenza di navette elettriche provoca la totale chiusura la traffico, anche per poche ore, ai lavoratori, ai residenti e ai turisti. Per megliorare le giornate ecologiche e non creare diagi a nessuno, il Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista, così come fatto in passato, avanza nuovamente le sue proposte migliorative. Innanzitutto per lasciare la strada sgombra alle tantissime biciclette che si mettono in circolazione, si potrebbero utilizzare il parcheggio di Villa Romana, piazza degli Eroi e la piazzetta San Girolamo per l’installazione di reti di pallavolo, canestri per il basket e porte da calcio per dare la possibilità ai giovani di giocare in un ambiente totalmente privo di smog da auto. In piazza Croce e ad Ischia Ponte, invece, si potrebbero installare gli scivoli gonfiabili per i più piccoli mentre sui marciapiedi, oltre ai vari stand, creare dei punti di lettura. Per quanto riguarda i disagi che anche per poche ore crea inevitabilmente a lavoratori, residenti e turisti la chiusura al traffico delle strade del centro storico, bisogna collegare di continuo il porto ad Ischia Ponte con due navette elettriche del tipo mini zizì in servizio nel Borgo di Celsa. In questo modo, e cioè eliminando ogni tipo di disagio, la giornata ecologica potrebbe iniziare milto prima delle ore 11.30. L’augurio è che le proposte del PCIM-L vengano vagliate dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Enzo Ferrandino affinché la giornata ecologica non si svolga in un deserto di attività come accaduto stamattina, ma possa diventare um’occasione concreta di svago, divertimento e socializzazione dei nostri giovani e senza causare disagi a nessuno.

Comments

comments

Condivi il post su: