Acerra, sentiti i capigruppo il Presidente Piatto convoca consiglio monotematico per il 3 giugno: la parte di opposizione che ha chiesto di parlare su argomenti non iscritti all’ordine del giorno lo ha fatto ed è intervenuta secondo le norme regolamentari

Campania Felix

01/06/2020

298 visualizzazioni

Si informa che questa mattina si è svolta presso il Comune di Acerra la conferenza dei presidenti dei Gruppi consiliari. Il Presidente del Consiglio comunale Andrea Piatto, sentiti i capigruppo come da regolamento, ha provveduto a fissare la data del Consiglio comunale monotematico su camorra ed emergenza criminalità per mercoledì 3 giugno 2020 alle 12 in diretta streaming. Per favorire lo svolgimento dei lavori gli organi di stampa che si accrediteranno potranno seguire da postazioni internet messe a disposizione dal Comune l’intera seduta. Partiti, sindacati, associazioni e tutte le realtà sociali aventi personalità giuridica, le istituzioni scolastiche, potranno far pervenire propri contributi scritti con le modalità che saranno rese pubbliche nelle prossime ore.
Il Presidente del Consiglio comunale sulla scorta delle dichiarazioni di Sua Eccellenza Reverendissimo Vescovo di Acerra, riportate dagli organi di stampa questa mattina, ai quali si chiede di dare il medesimo spazio, provvederà nelle prossime ore a far pervenire l’intera trascrizione della scorsa seduta, affinché possa prendere conoscenza diretta che alcuni consiglieri dell’opposizione che hanno chiesto di parlare su argomenti non iscritti all’ordine del giorno, lo hanno fatto e sono intervenuti però secondo le norme regolamentari che per l’organo valgono giuridicamente quanto una legge. Tra l’altro un atto consiliare adottato in violazione di norme regolamentari può essere caducato dal giudice amministrativo. Verrà inviata, in tal senso, anche copia dello Statuto e del Regolamento del nostro Consiglio, affinché, vista l’attenzione mostrata al funzionamento dell’organo che rappresenta la Comunità, si comprenda che i valori dell’anticamorra sono stati inseriti nei documenti fondativi del nostro Ente.

Comments

comments

Condivi il post su: