Al via le domande per i percorsi di formazione e tirocini Itia, Sarnataro: “Importante opportunità per i giovani” 

Campania Felix

11/08/2020

71 visualizzazioni

 

MUGNANO – Al via le domande per i percorsi di formazione e tirocini del programma Itia, finanziato dalla Regione Campania nel Por 2014-2020. Il progetto, nato per promuovere l’inclusione sociale e per combattere la povertà, è rivolto ai giovani dai 15 ai 24 anni o alle persone dai 50 anni in su, senza lavoro e percettori di reddito di cittadinanza. Tre le azioni principali del programma: i servizi di supporto alle famiglie, percorsi di empowerment e i tirocini di inclusione sociale. I servizi di supporto alle famiglie consistono in gruppi di confronto sulla genitorialità, sportello di ascolto, counseling psicosociale, gruppi di auto aiuto, educativa territoriale e domiciliare. I percorsi di formazione, invece, sono volti all’acquisizione di competenze tecnico professionale in diversi settori. Infine i tirocini di inclusione sociale, retribuiti, e rivolti a persone disabili e ai giovani maggiormente in difficoltà. Le domande devono pervenire entro le ore 12 del 25 settembre in busta chiusa all’ufficio di Piano dell’Ambito N 16 del Comune di Melito, ente capofila. “Una formidabile occasione – dichiara il sindaco Luigi Sarnataro – che siamo riusciti a mettere in campo in un momento storico particolarmente difficile per tutto il paese. L’obiettivo è quello di dare un aiuto concreto ai tanti ragazzi che, provenendo da famiglie in difficoltà economica, non hanno avuto l’opportunità di completare un percorso di studi e pertanto sono più lontani dal mondo del lavoro. Con questo progetto diamo loro la possibilità di acquisire competenze tecniche e professionali spendibili e grazie alle quali potranno inserirsi in un percorso lavorativo. Stesso discorso per chi, invece, ha più di 50 anni, ha perso il lavoro da tempo e ha difficoltà a reinserirsi nel mercato del lavoro. Invito tutti i cittadini interessati a consultare il bando sul sito del Comune e a non perdere quest’opportunità”.

 

Comments

comments

Condivi il post su: