Ciarambino e Costa: “Faremo della Campania una regione green”

Campania Felix

23/08/2020

60 visualizzazioni

La candidata alla presidenza della Regione Campania e il ministro dell’Ambiente Costa incontrano i cittadini ad Ascea: “La tutela dell’ambiente sarà un’opportunità per produrre nuova occupazione”

“Tutelare l’ambiente equivale non soltanto a restituire aria pulita e terra bonificata a una regione devastata da decenni di veleni, ma anche a produrre nuova occupazione. Ogni settore produttivo sarà interessato da una riconversione nella direzione della sostenibilità e sarà questo un punto di forza della nostra economia. Nel 2018 l’occupazione green nel 2018 è cresciuta rispetto al 2017 di oltre 100mila unità, con un incremento del +3,4% rispetto al +0,5% delle altre figure professionali. La stima di crescita dei lavori green è dell’8% nel prossimo anno e del 26,4% nei prossimi 5 anni. La Campania deve diventare la regione con le più alte competenze green d’Italia. Lavoreremo in sinergia col ministero, col mondo delle università e delle imprese, intercettando i fondi messi a disposizione dal fondo per il green new deal europeo. Abbiamo il dovere di portare la formazione professionale sul green. Nello stesso tempo – sottolinea ancora Ciarambino – dobbiamo creare le premesse per far decollare nella nostra regione una vera economia e uscire da una fase di stallo che dura da vent’anni”. E’ quanto ha dichiarato la candidata del Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Campania Valeria Ciarambino ad Ascea con il ministro dell’Ambiente Sergio Costa.

“Gestione dei rifiuti, economia sostenibile nei parchi e nei piccoli comuni dell’entroterra, trasporti in chiave green, qualità dell’aria, stop discariche abusive e roghi tossici: in Campania permangono nodi irrisolti da sempre e adesso è il momento di voltare pagina e rendere la regione all’altezza delle sue enormi potenzialità”, ha dichiarato il ministro dell’Ambiente Costa a margine dell’incontro con cittadini e attivisti.

Per contatti:

Comments

comments

Condivi il post su: