Coronavirus: Centrodestra campano, le proposte di parti sociali e imprese in Consiglio  I consiglieri regionali rilanciano, confronto e le idee diventino atti concerti

Campania Felix

27/04/2020

316 visualizzazioni

 
“Attraversiamo una delle fasi più delicate della storia repubblicana. Per organizzare la ripresa, per far ripartire l’economia, in particolare nel nostro Sud, è indispensabile il coinvolgimento delle rappresentanze sociali e delle categorie produttive”. Così i consiglieri del centrodestra campano in una lettera inviata alle forze sociali ed economiche, alle rappresentanze delle imprese, ai sindacati, alle associazioni di rappresentanze della sanità pubblica e privata, alle categorie produttive del commercio e dell’artigianato, alle rappresentanza degli Enti locali e aziende consortili.
“Abbiamo, come centrodestra campano, sollecitato – scrivono in una nota diramata dall’ufficio del Capo dell’opposizione, Stefano Caldoro –  la Giunta Regionale all’ascolto, abbiamo tentato di avviare un confronto utile e costruttivo nelle sedi istituzionali. Sarebbe stato utile utilizzare la conferenza dei capigruppo e poi la sede del Consiglio Regionale. Il più idoneo e rappresentativo luogo della ‘democrazia’ campana. Gli impegni assunti in quella sede avrebbero avuto ed hanno un significato diverso e più concreto”.
“Il 16 Aprile, con una comunicazione ufficiale sottoscritta da tutti i consiglieri del centrodestra abbiamo – ricordano – espresso queste considerazioni e deciso di ascoltare tutti”.
“Con la presente, e a seguito delle decisioni  condivise con il documento del 16 Aprile, vi chiediamo – scrivono ancora rivolgendosi alle categorie – di farci arrivare  le vostre proposte utili per avviare ‘la fase due’ con l’impegno di portarle in Consiglio regionale a partire da mercoledì, avviando i necessari percorsi affinché diventino atti concreti”. 

Comments

comments

Condivi il post su: