Covid, Patriarca (FI): riconoscere infortunio sul lavoro a medici base Il capogruppo regionale azzurro: governo intervenga e tuteli categoria

Campania Felix

25/02/2021

186 visualizzazioni

 

NAPOLI – «È assolutamente inconcepibile il trattamento riservato ai medici di famiglia impegnati in prima linea contro il Covid cui non viene riconosciuto l’infortunio sul lavoro in caso di infezione». Lo ha dichiarato Annarita Patriarca, capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale. «Chiediamo un immediato intervento del governo per mettere fine a questa evidente mortificazione professionale, normativa e morale», ha continuato l’esponente forzista. «La Campania – ha aggiunto Patriarca – come il resto delle altre regioni italiane, ha pagato un dazio pesantissimo in termini di vite umane a causa del coronavirus, bilancio che sarebbe stato ancora più grave se non ci fosse stato l’intervento dei medici di famiglia, i primi ad assistere i pazienti che avevano contratto il virus, i primi a segnalare casi di positività. I medici di base non si sono tirati indietro, hanno continuato a dare il loro apporto alla causa, e nel momento più buio della pandemia, hanno affrontato la battaglia in trincea, consci dei rischi per la propria salute, nello stesso modo in cui hanno fatto i loro colleghi negli ospedali». «Ai medici di famiglia caduti a causa del Covid, a quelli che sono riusciti a sconfiggere l’infezione, e alle loro famiglie, va tutta la nostra solidarietà. Forza Italia è al loro fianco per sostenerne le giuste rivendicazioni. Il cui riconoscimento è un diritto dei medici, e un dovere per l’intera Nazione», ha concluso Annarita Patriarca.

Comments

comments

Condivi il post su: