Domenico Cecere (Articolo Uno-Leu): “No a coalizioni artefatte. Sì ad alleanze tra forze politiche omogenee che garantiscano la governabilità”

Campania Felix

18/07/2020

99 visualizzazioni

“L’obiettivo principale per le prossime elezioni comunali a Marcianise non è solamente vincere le elezioni, ma vincerle per garantire la governabilità”. Così Domenico Cecere segretario cittadino di Articolo Uno-Leu e dirigente del movimento civico Marcianise Terra di Idee interviene nel dibattito politico cittadino. “Marcianise – spiega – ha bisogno di tutto fuorché di coalizioni costruite a tavolino con il solo obiettivo di arrivare al potere. Dopo ben quattro amministrazioni consecutive finite prima della loro naturale scadenza, riproporre vecchi schemi politici per mettere insieme tutto e il contrario di tutto non potrà che portare allo stesso esito: un nuovo commissariamento dell’ente comunale che Marcianise non può più permettersi. Al contrario è auspicabile che le forze politiche costruiscano squadre con valori omogenei di base ed un programma pienamente condiviso con leadership e candidature consiliari ben caratterizzate e riconoscibili nella città”.
Continua Cecere: “Terra di Idee, il Gruppo Meetup 5 Stelle ed altre esperienze associative e civiche, hanno intrapreso insieme da oltre un anno, un progetto comune che punta all’ammodernamento urbanistico e dei servizi della città in cui le bonifiche, la sostenibilità ambientale e lo stop al consumo del suolo saranno punti imprescindibili. Vogliamo, con l’aiuto di una cabina di regia di esperti, intercettare tutte le risorse finanziarie regionali, nazionali ed europee, per completare le strutture in itinere, riaprire gli impianti sportivi chiusi, produrre ricchezza locale e muovere l’economia cittadina da troppo tempo ferma. Presenteremo idee innovative, mai proposte in città, che permetteranno di migliorare l’efficienza burocratica e i servizi pubblici comunali oltre ad intraprendere un coraggioso percorso puntando ad obiettivi di breve, medio e lungo periodo. Guardiamo con molta preoccupazione ai movimenti scomposti di forze politiche che fino a qualche mese fa si contrastavano ferocemente ed oggi si apprestano a sotterrare l’ascia di guerra in virtù delle prossime elezioni comunali. La profonda e lunga crisi politica di Marcianise, a cui ha contribuito pesantemente l’ultima esperienza amministrativa, rischia di perpetrarsi all’infinito se i cittadini non sapranno riconoscere, per tempo, coalizioni che portano con sé, sin dalla nascita, il virus della discordia che si riverserà inevitabilmente e nuovamente su Marcianise e sui marcianisani”.

Comments

comments

Condivi il post su: