Il mondo della cultura scosso per la perdita di Filippo Maria Gambari

Campania Felix

20/11/2020

78 visualizzazioni

 

(Anna Smimmo) – Francesco Sirano fortemente addolorato​ per​ la notizia ricevuta​ della dipartita di Filippo Maria Gambari, scomparso nel tardo pomeriggio di giovedì 19 novembre.

Oggi ci ha lasciato Filippo Maria Gambari stimatissimo archeologo e Dirigente MiBACT, ​ Direttore del Parco Archeologico di Ercolano da settembre 2016 ad aprile 2017​ e membro del Consiglio di Amministrazione di questo Parco.​ – interviene Francesco Sirano – Non ho parole da esprimere, sono stato colpito troppo nel profondo per questo ulteriore accadimento. Filippo aveva avviato i primi passi amministrativi del Parco e potere contare sulla sua incredibile esperienza e sulle sue conoscenze profonde tanto nell’archeologia quanto nella gestione dei beni culturali, infondeva entusiasmo e fiducia in tutti. Il tratto umano e il rigore professionale formavano un tutt’uno che ti facevano rispettare ed amare Filippo. Ho lavorato con Filippo braccio a braccio nel Consiglio di Amministrazione ed ho condiviso con lui sempre un’unione di intenti e di progetti. Una persona rara,​ ​ di eccezionale levatura. – commenta a caldo il Direttore Francesco​ Sirano-​ Un collega e amico generoso. Perdiamo un punto di riferimento fondamentale. Sono sconvolto dalla notizia ma sin d’ora tutti sappiamo quanto peserà la sua dipartita. In questo momento provo un senso di smarrimento e un profondo dolore che sono certo condividono tutti quelli che hanno avuto il privilegio di conoscerlo e di lavorare con lui”.

Lo abbiamo conosciuto e ammirato nella complessa fase di avvio del Parco- aggiunge Jane Thompson Manager dell’Herculaneum Conservation Project– quando si divideva tra la Sardegna ed Ercolano con puntualità e costanza. Un vero esempio di pubblico servizio.”

Il cordiglio di tutti i dipendenti del Parco, dei membri del Consiglio di Amministrazione, del Comitato Scientifico e del team HCP alla famiglia e ai suoi affetti.

Comments

comments

Condivi il post su: