M5S, Muscarà: “Collana, revoca concessione a Giano con tre anni di ritardo”

Campania Felix

16/05/2021

87 visualizzazioni

 

 

La consigliera regionale: “Ora si lavori celermente e in trasparenza e il Coni faccia la sua parte”

 

“La revoca della convenzione con la Giano da parte della Regione Campania è una palese ammissione di colpa che arriva, purtroppo, con tre lunghi anni di ritardo. Tre anni nei quali si sarebbe potuto lavorare per rendere già da tempo lo stadio Collana funzionale, efficiente e fruibile da tutti. Oggi ci troviamo a dover recriminare per un’opportunità persa per tanti giovani talentuosi, che avrebbero potuto crescere allenandosi nello stadio della loro città, oltre che per i tantissimi amanti dello sport. Senza dimenticare l’occasione bruciata delle Universiadi, grazie ai cui investimenti si sarebbe potuto fare del Collana uno dei principali impianti di riferimento per le competizioni di un evento internazionale, restituendogli la dignità e il prestigio che merita agli occhi del mondo intero. Purtroppo non sono bastati gli atti e le audizioni in Commissione, né le proteste delle associazioni per sollevare dubbi su un atto di concessione viziato di palesi elementi di illegittimità”. Lo dichiara la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Maria Muscarà.

 

“Ora si lavori per recuperare il tempo perso, con procedure trasparenti sulle quali continueremo a vigilare. La Napoli dello sport – conclude Muscarà – ha pazientato fin troppo e ora anche il Coni ha il dovere di fare la sua parte perché lo stadio più antico di Napoli sia restituito alla città”.

 

Comments

comments

Condivi il post su: