Sanità, Topo, Raia, Fiola: “Incontro con i commissari su piano ospedaliero e assistenza territoriale. Approvato il piano del fabbisogno del personale”

Campania Felix

03/11/2016

659 visualizzazioni

Questa mattina audizione in commissione sanità in consiglio regionale campano con il commissario ad acta Joseph Polimeni e il sub commissario Claudio D’Amario per fare il punto sul Piano regionale di programmazione della rete ospedaliera e sul Piano regionale di programmazione della rete per l’assistenza territoriale.

“Confronto certamente proficuo – hanno commentato i consiglieri Pd Raffaele Topo, Loredana Raia e Bruna Fiola –. Dopo qualche mese dalla redazione dei piani siamo entrati nel merito dell’attuazione di questi ultimi e abbiamo appreso inoltre che, entro inizio dicembre, il piano ospedaliero sarà restituito con le osservazioni ministeriali”.

Durante l’audizione sono stati tanti i temi trattati, dai punti nascite, alle riconversioni di alcuni presidi ospedalieri.

“Occorre procedere all’attuazione delle disposizioni previste dai piani a livello ospedaliero, distrettuale e territoriale con provvedimenti che riguardano lo sblocco totale del turn over attraverso mobilità e stabilizzazioni, poiché è ancora parzialmente fermo quello del 2013, 2014 e 2015. Servirà, inoltre – hanno spiegato i consiglieri – dar seguito all’esecuzione del piano per il fabbisogno delle risorse umane”.

Su questo punto ha insistito il presidente della commissione Sanità Raffaele Topo: “L’attuazione del piano per il fabbisogno del personale è la versa sfida. Il decreto 68 varato dal commissario ad acta, riguarda l’inserimento di circa 4900 unità in 3 anni, attraverso procedure concorsuali in particolare per il reclutamento dei primari come disposto dalla finanziaria 2016, per dare così una svolta alla sanità campana”.

“A breve fisseremo un incontro con tutti i direttori generali delle Asl e degli ospedali campani per capire a che punto è lo stato di attuazione del piano ospedaliero e dell’assistenza territoriale in Campania” ha concluso Topo.

Comments

comments

Condivi il post su: