“Yet a Mask!” un ulteriore passo verso una città plastic free! Si parte domenica 23 maggio 2021 dalle ore 11:00 alle ore 18:00 in due punti strategici della città: Rotonda Diaz e piazza Trieste e Trento, quest’ultimo presidio sarà nella zona antistante il Palazzo Reale

Campania Felix

23/05/2021

100 visualizzazioni

Yet a Mask!” un ulteriore passo verso una città plastic free! Il futuro è ora, è per questo che il city brand “We are Napoli”, un tavolo di lavoro per il rilancio della città di Napoli, punta sulla sostenibilità ambientale lanciando un’iniziativa sociale che coinvolge la cittadinanza attiva e responsabile. Ecco come nasce la campagna “Yet a Mask”, finalizzata alla raccolta differenziata di mascherine monouso e plastica lungo tutto il lungomare di Napoli: l’obiettivo è la sensibilizzazione alla tutela dell’ambiente, con particolare riferimento al lungomare, uno tra i più belli del mondo. We are Napoli e l’associazione N’Sea Yet lanciano un Contest con l’obiettivo di promuovere il rispetto degli spazi comuni cittadini e rendere possibile la sostenibilità puntando proprio sull’upcycling.

Riciclare è solo il primo passo verso un abbandono necessario e inevitabile della plastica, in virtù di altri oggetti di uso quotidiano, riutilizzabili più volte e quindi con un impatto ambientale zero e per orientarsi verso un pensiero eco-centrico”, dichiara Dario Catania, Presidente di N’Sea Yet. L’iniziativa è stata fortemente voluta dalla Presidente di “We Are Napoli”, Antonella Di Pietro: “Il nostro lungomare rischia di essere compromesso in maniera drammatica e le nostre spiagge cittadine costituiscono uno spazio importante che deve essere rigenerato e cautelato. Guardo a questa campagna come una giornata di sensibilizzazione verso un futuro sostenibile per la nostra città”.

Si parte domenica 23 maggio 2021 dalle ore 11:00 alle ore 18:00 in due punti strategici della città: Rotonda Diaz e piazza Trieste e Trento, quest’ultimo presidio sarà nella zona antistante il Palazzo Reale. In questi luoghi saranno collocati dei punti di raccolta, le persone potranno consegnare plastica e mascherine usate recandosi presso gli stand adibiti al ritiro che saranno dotati di contenitori per la raccolta di plastica e indifferenziato. I rifiuti conferiti verranno pesati e in base alla quantità raccolta ci sarà la possibilità di vincere diversi premi eco-friendly. Gli stand fungeranno inoltre da info point, grazie alla presenza degli operatori ASIA, per sensibilizzare e informare circa la corretta allocazione delle mascherine dopo il loro utilizzo, incoraggiando inoltre uno smaltimento della plastica che ne permetta il riciclo e che garantisca una maggiore qualità dei rifiuti differenziati.

Tutto ciò è stato possibile grazie all’indispensabile lavoro dell’azienda ASIA che si è resa disponibile a ricevere la plastica e dare le informazioni necessarie per un uso corretto delle mascherine e per la trasformazione in rifiuto da smaltire correttamente. Una menzione speciale merita il progetto sociale dell’avvocato Marco Maria Mazio che ha coinvolto le donne del carcere di Pozzuoli per la realizzazione di mascherine ecofriendly ed è a loro che va il ringraziamento per il lavoro svolto con noi e per la città di Napoli.

La giornata di sensibilizzazione e il progetto ideato da We Are Napoli e N’Sea Yet sono promossi ovviamente dal l ’assessorato al l ’Ambiente, dall’assessorato alle Politiche del Lavoro e, non da ultimo, dall’assessorato al Trasporto pubblico. L’obiettivo di una cittadinanza sempre più attenta e informata è quello di rendere la città sostenibile, un bene di valore da rispettare e curare per

poterlo vivere in armonia. Il rischio è alto, soprattutto per le nostre meravigliose coste e acque del litorale, prendiamoci cura del nostro spazio comune.

Comments

comments

Condivi il post su: