A Sala Consilina sarà presentato “Bonificatori del Bel Paese. Protagonisti, luoghi e simboli di un’epopea”

Campania Felix

30/09/2020

90 visualizzazioni

(Anna Smimmo) – In un’edizione ridotta, lontano dal tradizionale periodo di maggio, ma in occasione del Festival della Sostenibilità, https://festivalsvilupposostenibile.it/2020  è iniziata il 26 settembre, la Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione, promossa da Anbi.

Anbi Campania coglie questo momento di attenzione per segnalare che dalla prossima settimana fornirà agli operatori dell’informazione il proprio “Bollettino della Acque della Campania” una guida settimanale essenziale ai livelli idrometrici dei fiumi ed ai volumi degli invasi della regione, che vuole essere una guida per giornaliste e giornalisti che intendano seguire da vicino e su base territoriale le condizioni dei principali corsi d’acqua regionali, sui quali si esplica il lavoro dei Consorzi di bonifica e irrigazione.

Si tratta di un modo per contribuire a creare una cultura diffusa dell’acqua basata su elementi obiettivi: che consentano di valutare gli effetti delle opere e delle attività, volte sia alla captazione e distribuzione delle acque ad uso irriguo che al loro allontanamento dalla terra, finalizzato alla salvaguardia delle aziende agricole, delle infrastrutture e degli stessi ambiti urbani

Tra gli eventi della Settimana Nazionale della Bonifica si segnala quello campano: venerdì 2 ottobre a Sala Consilina (Salerno) – alle ore 18: 00, nel Bookstore Mondadori di via Mezzacapo sarà presentato il libro: “Bonificatori del Bel Paese. Protagonisti, luoghi e simboli di un’epopea”, di Emilio Sarli, edito nella collana dei Saggi della Casa Editrice Bonfirraro.

Il libro delinea i profili biografici di bonificatori più o meno noti: assertori di idee e di visioni tecniche, progettisti di opere idrauliche ed irrigue, inventori e costruttori di manufatti e macchine d’acque, redentori di terre, punti di riferimento politico, legislativo, amministrativo e tecnico; personalità che hanno segnato l’esperienza delle loro comunità e dei rispettivi luoghi e che hanno rivolto prevalentemente e direttamente la loro azione al governo del territorio tramite le bonificazioni. Un’occasione ghiotta per saperne di più.

Comments

comments

Condivi il post su: