Joseph Martone, parte il tour italo-francese di 12 date a supporto dell’album “Honey Birds” (FreakHouse records)

Campania Felix

29/09/2020

103 visualizzazioni

 

(Anna Smimmo) – “Honey birds” il debut album solista del cantautore italo americano Joseph Martone è stato pubblicato in pieno lockdown. Nonostante le difficoltà dettate dal momento il lavoro,​ prodotto da​ Taylor Kirk​ dei​ Timber Timbre,​ si è fatto notare dalla critica e dal pubblico ottenendo ottimi consensi.
Accantonati i The Travelling Souls, la sua​ storica band, Joseph Martone riprende le sue attività live e lo fa con una tournée che toccherà l’Italia e la Francia.
L’album, disponibile su tutte le piattaforme digitali e in formato Vinile e CD, è stato pubblicato per la FreakHouse rcords ed ha ricevuto ottimi consensi soprattutto in terra francese tanto che la rivista Rolling Stone Francia supporta i concerti.


Questo il calendario del tour:
02 Ottobre Lizard club, Caserta (It)
03 Ottobre Primo, Chieti​ (It)
04 Ottobre Officina Osirisica, Teramo​ (It)
09 Ottobre Terni​ (It)
10 Ottobre Raindogs, Savona​ (It)
11 Ottobre Milano, TBA
12 Ottobre La Piola, Borgiallo (To) (It)
13 ottobre – Filo di Zinco, Barberaz​ (Fr)

15 ottobre Espace Culturel Philippe Torreton, Cléon (Fr)

16 ottobre Théâtre des Arcades, Buc (Fr)
18 ottobre La Boîte à Musiques, Wattrelos (Fr)
19 ottobre La Dame de Canton, Parigi (Fr)

Jospeh Martone (lead vocals, chitarra baritono ed elettrica) sarà in compagnia di Marianna D’Ama​ alla chitarre, voce, farfisa; Davide Grotta alla batteria, synth, keys, theremin, Geoffrey Hautvas al basso baritono e Giacomo Iddi al basso.
Con il loro sound scarno, intenso e pieno di pathos oscillando tra il blues e trame noir, girerà il centro-nord Italia fino ad arrivare in Francia dove a Parigi concluderanno la tournée esibendosi in riva alla Senna presso le terrazze de​ La Dame de Canton.Si prospettano otto concerti intensi dove il quartetto esalterà la voce profonda – e roca – del nostro Joseph che si​ destreggerà tra caleidoscopici stili che richiamano a Tom Waits e Nick Cave;​ Willard Grant Conspiracy e John Murry, tessuti da trame western tra Calexico​ e le composizioni​ spaghetti western.​ del compianto Maestro Ennio Morricone.

Comments

comments

Condivi il post su: