La Commissione approva una nuova indicazione geografica protetta italiana

Campania Felix

18/05/2021

127 visualizzazioni

 

La Commissione europea ha approvato la registrazione della “Pesca di Delia” nel registro delle indicazioni geografiche protette (IGP). Con “Pesca di Delia” si intendono le pesche a polpa gialla o bianca e le nettarine a polpa gialla prodotte nel sud-ovest della Sicilia.

Le peculiarità gustative di questa nuova IGP si distinguono per il caratteristico sapore dei frutti, delineato da una maggiore dolcezza. Le condizioni climatiche, ambientali e pedologiche della zona di produzione determinano tali sapori grazie a un terreno particolarmente fertile, ricco di nutrienti, che alimenta la pianta dai primi stadi di crescita fino alla maturazione.

Anche grazie alle competenze dei produttori locali, questi frutti si distinguono dalla frutta simile coltivata altrove. I tre periodi di maturazione, dalla fine di maggio all’inizio di ottobre, fanno sì che la “Pesca di Delia” goda di un periodo di produzione particolarmente lungo rispetto alle pesche e alle nettarine prodotte in altre zone.

Questa nuova indicazione geografica si aggiunge ai 1 549 prodotti alimentari già protetti presenti nella banca dati eAmbrosia. Per maggiori informazioni, consultare anche le pagine sulla politica di qualità.

Comments

comments

Condivi il post su: