M5S, Muscarà: “Collana, Giano non paga fitto e osa lamentare perdita di iscritti”

Campania Felix

12/04/2021

76 visualizzazioni

 

La consigliera regionale: “Si preoccupassero del bando di concessione sul quale indaga la Procura”

“Le lamentele del management di Giano sulla perdita di iscritti allo stadio Collana sono paradossali. È un anno che il mondo dello sport ha chiuso i cancelli a dilettanti e amatori e gli unici a lamentarsi oggi sono i titolari di una società aggiudicataria di un bando regionale, che gestisce l’impianto a titolo gratuito grazie a un bando su cui pendono due denunce alla Procura della Repubblica e che, nel frattempo, dovrebbe aver incassato anche emolumenti dalle associazioni sportive che hanno usufruito della struttura nei pochi mesi di apertura. Gli unici che non pagano il prezzo della pandemia, oltre non pagare neppure i canoni di fitto, sono anche gli unici ad alzare la voce. E questo è inaccettabile”. Lo dichiara la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, commentando le dichiarazioni di un dirigente della Giano, apparse oggi sul quotidiano Il Mattino.

“Dalla Giano si preoccupassero, piuttosto, di chiedere scusa alla città quando sarà finalmente fatta chiarezza sugli atti di concessione del Collana da parte della Regione Campania, con varianti in corso d’opera del contratto che nessuna norma prevede. L’auspicio – conclude Muscarà – è che sua la magistratura a far luce al più presto, tenuto conto che il commissario nominato da De Luca non ci è riuscito in dieci mesi di lavoro, sebbene lavori gomito a gomito con gli stessi dirigenti regionali che hanno redatto e modificato quel bando a uso e consumo della Giano”.

 

Comments

comments

Condivi il post su: