Mugnano, al via il laboratorio di manualità per bambini “Creiamo Insieme” 

Campania Felix

09/07/2020

89 visualizzazioni

 

 

MUGNANO – Al via il laboratorio di manualità per bambini “Creiamo Insieme”. La nuova iniziativa, interamente dedicata ai bambini, è organizzata nell’ambito del progetto Siproimi dal Comune di Mugnano di Napoli e gestito da Cidis Onlus e Lilliput. Il progetto parte domani mattina, alle ore 10, in villa Rodari e prevede 5 incontri. Il target di età è compreso tra i 6 e i 10 anni, per i più grandi (8-10 anni) è previsto un laboratorio di ceramica, mentre i più piccoli saranno accompagnati alla scoperta dell’ambiente per poi ricreare degli oggetti attraverso le attività laboratoriali. “Il progetto spiega la dott.ssa Maria Esposito del Cidis – è nato subito dopo il lockdown causato dal Covid-19, quando abbiamo pensato che fosse molto importante quest’anno creare un’attività per i bambini. Le scuole sono state le prime attività a chiudere e i bambini sono quelli che hanno sofferto maggiormente la costrizione in casa, proprio perché meno consapevoli di quello che stava accadendo. Durante questo periodo hanno dovuto interrompere i loro rapporti sociali, hanno smesso di stare insieme tra coetanei all’aria aperta e, soprattutto, hanno usato le mani in maniera diversa. Loro che sono nativi digitali hanno sicuramente rafforzato le loro capacità informatiche, ma hanno dovuto mettere da parte le capacità pratiche della creatività, della scoperta, dello stare insieme. Vogliamo dare la possibilità ai bambini di tutta Mugnano, sia quelli del Siproimi che quelli del territorio, di stare insieme con l’obiettivo educativo dell’uso delle mani. E’ molto importante che i bambini non siano violenti tra di loro, quindi le mani vanno utilizzate come strumento di creatività, con la possibilità di poter toccare la terra stando all’aria aperta e di lavorare l’argilla”. Un’opportunità per i più piccoli, insomma, di trascorrere qualche ora all’aria aperta all’insegna della creatività dopo tante settimane trascorse in casa. “Abbiamo accolto ben volentieri la proposta di Cidis e Lilliput – sottolinea l’assessore alle Politiche Sociali Valentina Canditone – I più piccoli hanno probabilmente sofferto più degli adulti il lockdown, quindi siamo felici di appoggiare quest’iniziativa rivolta unicamente a loro”. Il laboratorio è rivolto a tutti i bambini del territorio, italiani e stranieri, e vuole essere l’occasione per distaccarsi dalla tecnologia e riscoprire la manualità attraverso l’artigianato e piccoli lavori di creatività.“In questi mesi – dichiara il sindaco Luigi Sarnataro – abbiamo messo in campo numerose iniziative per sostenere ed essere vicini ai nostri concittadini nel difficile momento storico che stiamo vivendo. La nostra vicinanza è andata soprattutto alle fasce più deboli, tra cui i ragazzi che da un giorno all’altro si sono visti privati di tutto. Tra queste la donazioni di 30 Sim a studenti provenienti da famiglie disagiate per consentirgli di seguire la didattica a distanza. Per questo sono soddisfatto che questo laboratorio, nato con il nostro sostegno, si tenga in una nostra villa comunale e sia rivolto a tutti i bambini. Sarà un’occasione per dare maggiore importanza alla socializzazione, dopo mesi in cui siamo stati costretti ad una innaturale distanza sociale. Questa è solo una delle iniziative che proporremo questa estate per i ragazzi che non andranno in vacanza e per sopperire all’assenza dei campi estivi, non organizzati a causa delle rigide normative anti Covid”.

 

Comments

comments

Condivi il post su: