RONGHI (CNAL): SOLIDARIETA’ AGLI AGENTI POLIZIA PENITENZIARIA, VITTIME SISTEMA CARCERARIO CRITICO E DI LEGGI INSIDIOSE

Campania Felix

28/06/2021

152 visualizzazioni

 

 

Napoli, 28 giugno 2021 – “Esprimiamo piena solidarietà agli agenti della Polizia Penitenziaria del carcere di Santa Maria Capua Vetere, raggiunti, stamani, da 52 misure cautelari per gli accadimenti del 6 aprile 2020, ed evidenziamo che essi sono vittime di un sistema carcerario colmo di criticità che regge solo grazie al loro valore e alla loro abnegazione”.

E’ quanto afferma il Segretario Generale di Cnal, Salvatore Ronghi

“Siamo certi che la magistratura farà chiarezza su quanto avvenuto lo scorso anno e che dall’indagine in corso emergerà ancora una volta il valore del lavoro degli agenti della Polizia Penitenziaria che, come tutte le Forze dell’Ordine, operano in una realtà molto difficile e in un quadro legislativo incerto ed insidioso che li mette spalle a muro e li espone a gravi rischi tra cui quello di essere incriminati per difendersi dalle violenze di alcuni detenuti”- sottolinea Ronghi.

Comments

comments

Condivi il post su: