Sud. Buonavita (Cisl Campania): bene ragionare di Sud, ma ora progetti concreti coinvolgendo le parti sociali

 

“Per la Cisl Campania è prioritario ragionare di come il Sud possa diventare eccellenza del Mediterraneo attraverso le politiche di investimento che si faranno in futuro”. E’ quanto afferma Doriana Buonavita, segretaria generale della Cisl Campania. “Pensare al Mezzogiorno significa pensare ai bisogni delle persone, capire il tessuto produttivo, sociale ed economico, intervenire in maniera decisa per le politiche occupazionali, relative al genere femminile e alle giovani generazioni, investire con grande decisione nel capitale umano e valorizzare quelle che sono le eccellenze di cui è pieno il Mezzogiorno e in particolar modo la Campania. Le risorse ci sono: Pnrr, i fondi per lo sviluppo e la coesione, quelli comunitari. Ora dopo aver tanto discusso su ciò che serve e su cosa siamo pronti a fare, occorre creare le sinergie, collaborando a tutti i livelli, nazionale e regionale, per tradurre in buone pratiche, in progettazioni e programmazioni mirate le risorse per gli assi previste nel Pnrr e nell’agenda 2030 e sicuramente tutto ciò non può vedere escluso il mondo delle organizzazioni sindacali. Riconfermiamo quindi – conclude Buonavita –  la piena volontà di aprire un tavolo allargato di dialogo su questi temi, anche se siamo dispiaciuti per il mancato coinvolgimento della parte sindacale al Forum nonostante il prezioso contributo che ha sempre fornito in questo ambito strategico per l’economia locale e vanificando quindi l’opportunità di un contributo fondamentale in termini di allargamento del dibattito su problematiche ancora aperte sul territorio”.

Related articles

Condividi l'articolo

Ultimi articoli