Acerra, l’Assessore Milena Petrella informa che mercoledì 2 ottobre 2019, presso il Provveditorato alle Opere Pubbliche, si svolgerà la gara per l’affidamento del servizio di refezione scolastica

Campania Felix

27/09/2019

519 visualizzazioni

ACERRA- (Anna Smimmo)- L’Assessore all’Istruzione del Comune di Acerra, Dott.ssa Milena Petrella, in riferimento all’appalto del servizio di refezione scolastica del Comune di Acerra rende noto che questa mattina, accompagnata dal Dirigente ai servizi scolastici del Comune di Acerra, Dott. Salvatore Pallara e dalla Rup Rita Romano, preso atto di quanto disposto dalla sentenza del Consiglio di Stato, che ha confermato l’illegittimità del provvedimento di esclusione di una ditta partecipante alla gara per l’affidamento del servizio, si è recata presso il Provveditorato Interregionale delle Opere Pubbliche, Stazione Unica Appaltante del Comune di Acerra. Al termine dell’incontro svoltosi presso il Provveditorato l’Assessore Petrella ha comunicato che mercoledì 2 ottobre 2019, presso lo stesso Provveditorato alle Opere Pubbliche, si svolgerà la seduta di gara. Successivamente alle determinazioni che in quella sede il Provveditorato assumerà, sarà comunicato l’esito per l’affidamento del servizio di refezione scolastica della scuola dell’infanzia del Comune di Acerra per tre anni.

Si ricorda infatti che con Determinazione Dirigenziale n. 1497/2017 fu indetta la gara di appalto mediante il Provveditorato Interregionale delle Opere Pubbliche in qualità di SUA.

A tal proposito, con apposito Decreto provveditoriale del 28/11/2018 il Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche per la Campania – Molise – Puglia e Basilicata, Stazione Unica Appaltante del Comune di Acerra, dichiarò aggiudicataria del servizio di refezione scolastica delle scuole dell’infanzia delle istituzioni scolastiche di Acerra per tre anni la società Global Service srl. Contro questo provvedimento sono stati presentati ben due ricorsi da parte di un’altra ditta che aveva partecipato alla gara. Nonostante ciò, in data 24 settembre 2019 è stato sottoscritto il “Verbale di esecuzione anticipata del contratto” relativo al servizio di refezione scolastica per l’anno scolastico 2019/2020, con il quale le parti hanno convenuto di dare corso all’esecuzione anticipata del contratto in via d’urgenza, nelle more di sottoscrizione dello stesso, stabilendo l’inizio anticipato del servizio a partire da lunedì 7 ottobre 2019.

Tale provvedimento è stato vanificato, annullando gli sforzi degli uffici comunali, dalla decisione n. 6431/2019 notificata il 26 settembre 2019, al Comune di Acerra, con cui il Consiglio di Stato ha respinto l’appello del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti avverso la sentenza del T.A.R. Napoli n. 7959/2018, confermando, in via definitiva, l’illegittimità del provvedimento di esclusione di una ditta partecipante alla gara per l’affidamento del servizio di refezione scolastica.

Preso atto del provvedimento del Consiglio di Stato e tenuto conto che la Società ricorrente è stata riammessa in gara, il Dirigente dell’Ente con Determinazione n.1180 ha revocato l’esecuzione anticipata del contratto, in attesa di nuove determinazioni del Provveditorato Interregionale delle Opere Pubbliche in qualità di SUA.

Mercoledì 2 ottobre 2019, presso lo stesso Provveditorato alle Opere Pubbliche, si svolgerà la seduta pubblica di gara.

Comments

comments

Condivi il post su: